Skip to content
10 luglio 2013 / Marco Alici

Un italiano a spasso nello spazio


Nel quasi completo disinteresse dei media italiani, soprattutto quelli televisivi, ieri l’astronauta Italiano Luca Parmitano, da meno di due mesi in orbita sulla Stazione Spaziale Internazionale, ha compiuto la prima delle due “passeggiate spaziali” (in gergo attività extraveicolari, in inglese EVA Extra-Vehicular Activity). La prima per Parmitano, la prima di un astronauta italiano.

Durante la missione, durata circa 6 ore, insieme al più esperto collega Chris Cassidy, alla sua quinta missione extraveicolare, il nostro astronauta è stato impegnato in attività di manutenzione (sostituzione di apparecchiature non funzionanti), di recupero di apparecchiature sperimentali, e di tutta una serie di attività preparatorie all’aggancio del modulo russo che si unirà alla stazione tra qualche mesee.

L’intera missione è stata trasmessa dalla NASA e dall’ESA in diretta streaming (in alta definizione!) sui propri siti web. Eppure nessuna (nessuna!) delle decine di emittenti televisive italiane si è minimamente preoccupata di riproporre l’evento, magari con qualche commento e spiegazione in italiano (l’intera missione, come le comunicazioni tra gli astronauti, si svolgono in inglese per ovvi motivi). Solo due righe di notizia nei TG, al massimo un breve servizio, appena prima della corposa (quella sì!) pagina sportiva, talmente importante da impegnare una intera redazione speciale.

Peccato, perché invece quello che veniva trasmesso dallo spazio è stato uno spettacolo indescrivibile.

spacewalk_parmitano_03

Soprattutto stupisce e amareggia il disinteresse della RAI, che nel primo pomeriggio, orario di inizio della missione, trasmetteva “di tutto di più”, come recitava un vecchio slogan pubblicitario. Di tutto, MENO la diretta della prima missione extraveicolare di un italiano.

Rai.tv - Homepage Dirette 2013-07-09 15-48-04

Peccato, dicevo, perché al di là degli aspetti tecnici le immagini trasmesse dalle telecamere disposte sulla struttura e da quelle montate sui caschi degli astronauti erano di una bellezza infinita come lo spazio da cui provenivano; vedere Luca parmitano sospeso al braccio meccanico che lo portava da un punto all’altro della Stazione, vedere aprire e chiudere quei moschettoni che assicuravano gli astronauti alla struttura, veder passare sullo sfondo la sagoma azzurra del nostro pianeta è un’esperienza che dovrebbe attrarre infinitamente più della diretta del Gran Premio di Formula Uno o di una serata del Festival di Sanremo, per dire.

spacewalk_parmitano_02

Altri bei fotogrammi tratti, come questi, dalla diretta video sono visibili anche sul blog di Paolo Attivissimo.

3 commenti

Lascia un commento
  1. Marco Alici / Lug 23 2013 00:19

    Come è noto, la seconda uscita di Luca Parmitano è stata interrotta dopo poco più di un’ora per un problema alla sua tuta spaziale. Poco è stato scritto (o non l’ho trovato) su questo, ma credo, nonostante l’incidente sia stato minimizzato da tutti, che il nostro astronauta abbia passato un brutto quarto d’ora, con una perdita di acqua (verosimilmente dalla sacca contenente l’acqua da bere durante la missione, più improbabilmente dall’impianto di termoregolazione contenuto nella tuta stessa) che nel vuoto significa gocce di liquido più o meno grandi a spasso nel casco. Nonostante questo, Parmitano ha mostrato tutto il suo “leggendario” sangue freddo, che gli ha permesso comunque di rientrare nella Stazione Spaziale in sicurezza.

    Della prima “passeggiata”, invece, Parmitano ha pubblicato il suo personale racconto nel suo blog:
    http://bit.ly/17zjWfz
    Merita di essere letto perché da esso traspare tutto lo stupore e la commozione quasi mistica dell’uomo al cospetto dell’Universo e della sua amata Terra.

    Mi piace

  2. ceglieterrestre / Lug 10 2013 18:09

    Grazzie Mà, adesso so, ancora grazzie. Un caro saluto

    Mi piace

  3. Marco Alici / Lug 10 2013 12:13

    L’ha ribloggato su BlogFriends.

    Mi piace

Lascia un commento - Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: